venerdì 7 gennaio 2011

2 FEDERALISMO O FEUDALESIMO?



Il sud dell’Italia è stato da anni definitivamente consegnato nelle mani di alcune lobbies di potere.
Il feudalesimo, che di fatto non era mai sparito, oggi è nel suo pieno fulgore e sta vivendo i suoi fasti.
Intere regioni sono state consegnate nelle mani di speculatori il cui unico obiettivo è fare profitto.

La struttura gerarchica originale del feudalesimo è infatti, sostanzialmente, la stessa.
Andando su wikipedia ne possiamo vedere la composizione:
1.             Governante (re, nobile di alto rango o un'alta carica religiosa)
2.             vassalli  (solitamente nobili di medio rango)
3.            valvassori (solitamente nobili di medio-piccolo rango)
4.            contadini liberi (che coltivavano la terra dei padroni, pagando un fitto in denaro e non con prodotti agricoli e che potevano decidere cosa produrre senza dar conto al padrone)
5.            servi della gleba (che coltivavano la terra dei padroni, pagando il fitto con parte dei prodotti agricoli. Erano "servi della gleba" per nascita e, tranne rari casi autorizzati, non potevano diventare "contadini liberi")


Ebbene adesso, facendo un raffronto per riportare la situazione ai giorni nostri, abbiamo:

1.              Governante (politici in genere ed a vario titolo quali presidente della regione, della provincia, sindaci ed assessori di grandi città, alti dirigenti con segretaria ed auto blù, grandi industriali, cardinali, arcivescovi  e vescovi, capiclan di camorra etc.)  
TUTTI PRIVILEGI – NIENTI ONERI

2.             vassalli  (liberi professionisti o commercianti di spicco, proprietari immobiliari e/o terrieri, proprietari di vari immobili in centro a loro insaputa nonché di qualche preziosa villa a Capri o a Sorrento e con almeno uno dei figli che studia a Londra  e l’altro che è entrato a medicina e c’ha almeno una cameriera fissa - tutti con orde di commercialisti  al seguito che studiano come fare per evadere il fisco)
TANTI PRIVILEGI – POCHISSIMI (QUASI NIENTE) ONERI

3.            valvassori  (piccoli commercianti, artigiani, popolo della partita iva, sicuramente proprietari di più immobili con almeno una casa al mare e/o in montagna con la signora delle pulizie che va almeno una volta a settimana, tutti in famiglia hanno un’auto propria ed il capofamiglia ha il suv, tipo il salumiere che ha il minimarket che dichiara 7.000 euro all’anno (perché da quando ci sono i centri commerciali non è più come una volta) ed il figlio prende il buono libro e va a scuola con la smart e c’ha la villa a 3 piani con giardino intestata a moglie, figli o amanti, una casetta a Ischia e una a Roccaraso, e si lamenta sempre che le spese sono troppe)
QUALCHE PRIVILEGIO – POCHISSIMI (QUASI NIENTE) ONERI

4.            contadini liberi (inquilini che pagano il fitto ogni mese e senza sgarrare e/o piccoli proprietari con max una casa di proprietà  che spesso è quella in cui vivono, con un lavoro più o meno stabile, moglie spesso casalinga e figli che a scuola vanno così così qualcuno bene, lavoratori dipendenti etc.)
NESSUN PRIVILEGIO – PAGANO TUTTE LE TASSE E CON LE LORO TASSE SI E’ MANTENUTA E SI MANTIENE L’ITALIA)

5.             servi  della gleba (sono messi proprio male tipo quelli che non possono mai andare in vacanza, rovistano nei cassonetti dell’immondizia, sbarcano il lunario con piccoli espedienti (umili lavori saltuari del tipo pulizia delle scale, facchinaggio, consegna bombole del gas etc), vivono in case popolari o a volte abbandonate, disoccupati, extracomunitari,  gente senza fissa dimora e, per farla breve, tutti coloro che campano alla giornata...)
NON CLASSIFICATI – NON CLASSIFICABILI


2 commenti:

  1. Non fa una piega...anche se manca l'esercito, indispensabile a volte fuori controllo, ma con la massima...l'esercito si lamenta!!....voi pagate di più gli ufficiali!

    RispondiElimina
  2. Mark è proprio vero: gli ufficiali sono pagati sempre di più e, in genere, ...... non sparano neanche!!!!
    Il comandare è meglio che f......e!

    RispondiElimina

Drink!