martedì 14 agosto 2012

16 ACCENDI IL DIAVOLO IN TE




DIO E' GELOSO!
Dio è geloso e questa è la cosa più ovvia del mondo!
Dio dice che è il padre di tutti noi. E quale padre non desidererebbe per il figlio tutta la saggezza e la sapienza del mondo?
Qualsiasi padre desidera che i propri figli diventino [e per fortuna spesso così accade (grazie a Dio!) (almeno prima di Monti e della moneta unica europea)] più colti, più saggi, più intelligenti e più ricchi di lui .
Ed allora perché Dio proibì ad Adamo ed Eva di mangiare il frutto dell'albero della conoscenza e della vita eterna?
Perché mai sarebbe stato un peccato diventare simili a Dio?
Perché Dio volle che tutti gli uomini fossero ritardati mentali e schiavi obbedienti?
Se non fosse stato per il diavolo che si ribellò staremmo probabilmente ancora tutti a brucare l'erba in paradiso con in premio una bella mela la domenica.
Tutti vogliono che le masse restino ignoranti, che nessuno capisca nulla di politica e di economia e che ci siano tante cose che, per i più, sono e saranno sempre avvolte nel mistero.
Nessuno vuole che si sappia quello che avviene dietro le quinte.
Dio ha fatto con gli umani quello che i pastori fanno con le pecore.
Secondo me Dio è un impostore, una sorta di strampalato ingegnere genetico alieno che, per paura di perdere il primato del potere e la supremazia su ogni cosa, oltre a manipolare geneticamente la nostra specie ha poi creato un esercito di preti, cardinali, vescovi, politici e giornalisti per ridurre definitivamente gli umani a pecorelle obbedienti.
La facciamo o no sta rivoluzione?
Servono diavoli incazzati e serpenti veri!  Non come quelle quattro bisce sedute in parlamento!
Magari disposti anche a saltare qualche partita di campionato!

16 commenti:

  1. Gianni, non puoi fare queste proposte il 14 di agosto!! Chi vuoi che faccia la rivoluzione a Ferragosto?? Nessuno! Hai sbagliato i tempi. Riprovaci a inizio settembre, magari qualcuno lo trovi.. ;)))

    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha Cinzia!!!
      Di questi tempi è meglio non perder tempo.
      Io la proposta l'ho fatta!
      Se c'è qualche diavolessa che è rimasta a casa ... e che magari si scoccia di friggere sempre melanzane o arrostire peperoni ... insomma ci potremmo vedere ... al calar della sera ... e discutere avanti ad una coppa di gelato ... e parlare un po' ... organizzarci ... vedere il da farsi ... scambiare idee ... opinioni .... socializzare ... diventare una sol cosa!
      Tutte per uno ... uno per tutte!
      Ciao.

      Elimina
    2. Sinceramente preferisco uno solo ma tutto per me, se è pure "bbono", meglio ancora!

      Elimina
    3. Va bene cara! Ogni tuo desiderio è un ordine!
      Sarai accontentata! (Conosco una diavolessa all'inferno che a sua volta conosce un sacco di bella gente, un mare di bboni e ... )
      ... per adesso buon ferragosto!!!
      e speriamo che le temperature indicate sul tuo blog siano veritiere (27° a Lugano) anche se, riflettendoci bene, fa un bel calduccio anche lì!
      Ciao

      Elimina
  2. Ciao. Ci sei andato giù pesante! Ma dimmi dove e quando vi trovate, e ci vengo anch'io. Da queste parti, un tempo c'erano i Carbonari che si riunivano per decidere il da farsi. Ok, ci si trova. Va bene se porto insalata di riso?.... Venisse fame a qualcuno. E poi a stomaco vuoto che rivoluzione vuoi fare?
    B U O N F E R R A G O S T O !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viola
      penso che Dio ci abbia rotto le scatole e che gli umani, abituati ad esserne schiavi (per via del peccato originale che devo scontare), si siano proprio abituati ad esser schiavi di tutto e di tutti senza protestare più di tanto.
      Di giornalisti, di media e di polli ho già detto.
      Resta il sogno di una rivoluzione e la voglia di chiacchierare con qualche amica come te.
      Viola quando arrivi tu è sempre festa! E' come se fosse Pasqua, Natale, ferragosto, la liberazione, il 1° maggio, la befana, capodanno, carnevale, martedì grasso, la candelora, i giorni della merla, primavera, estate tutto l'anno, con le pinne fucile ed occhiali, sul cucuzzolo della montagna, guarda come dondolo, pensieri e parole, si viaggiare Sì viaggiare evitando le buche più dure, senza per questo cadere nelle tue paure gentilmente senza fumo con amore dolcemente viaggiare rallentare per poi accelerare con un ritmo fluente di vita nel cuore ....
      ciao Viola

      Elimina
  3. Ciao Gianni, sei proprio vulcanico....Sarà per via del Vesuvio?? Carissimo domani è ferragosto, ormai non connetto più. Questo caldo ha sciolto i neuroni come un gelato sotto il sole ! ..... Gentilmente senza strappi al motore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domani è ferragosto?
      Viola ... ma è già domani!!!! (cliccaci sopra)

      Elimina
  4. Calma...Oggi è ancora oggi. La vigilia, il sabato del villaggio... La parte migliore!

    RispondiElimina
  5. guarda, non sono un esperto, ma mi sa che quella era la mela del bene e del male. e in un certo senso... avrebbe anche senso il fatto di non mangiarne. come se prima le etichette di bene e male non servissero, e poi fosse arrivata a scassarci le balle la morale. mi sa che prima di mangiare la mela i due fighi andavano in giro nudi, senza vergogna. se e' cosi' che raccontano, poteva voler dire ben altro il raccontone... il punto comunque, di congiunzione a quanto scrivi, arriva adesso. perche' in effetti, posta una lingua, posta una storia (figuriamoci una competenza) mantenerne la supremazia sull'uso e l'interpretazione, negarne uso conoscenza e libera interpretazione, magari anche con pire oltre che con rimbecillimento, e' un fatto indiscutibilmente utile al potere. a mantenerlo. adesso, una volta era cosi' per la lingua latina con cui si diceva messa. e il prete sa tutto lui e tu zitto a fare quel che dice che nulla capisci di dio e poi l'inferno senno' ti tocca. ma oggi e' un po' piu' dura. perche' ci sono un tot di centrali atomiche, per esempio, e quelle non sono come la messa, che al limite non ci vai. li', se non c'e' il custode esclusivo di quella tecnologia, siamo tutti fregati. probabilmente, quindi, siamo fregati per sempre. salvo non volersi appropriare di quelle competenze, tutti, e gestirle da noi. perch' e' una favola piu' grande ancora di quella della bibbia il fatto che, posta una elite padrona dei segreti dell'atomo (sempre per esempio, che mica sono i oli segreti), poi quella non verra' ad esercitare potere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao alpexex
      alcuni ne hanno solo la sensazione, tanti ne hanno la certezza. Di essere presi per il culo. E non solo da tizio o caio ma dall'esistenza stessa. Cioè dal fantomatico Dio che ci avrebbe piazzato sulla terra per farcela pagare (Adamo ed Eva) Ma sono sempre pochi rispetto alle masse ciclopiche di popoli del mondo che obbedienti schiavi felici ed inconsapevoli lavorano e producono per arricchire il padrone.
      C'è sempre un Dio da qualche parte che ti premia se obbedisci e ti punisce se fai il cattivo. Un meccanismo ben oliato e che funziona, purtroppo, alla grande. Dalla Bibbia ad oggi lo schema si ripete imperterrito ed ormai svincolato da qualsiasi religione. C'è sempre una terra promessa da ritrovare, un paradiso da riconquistare. Un Dio cazzone, geloso e cazzimmoso. Che secondo me ha dei violenti orgasmi quando ci vede alzarci il lunedì mattina per andare a lavoro (lavoro in senso figurato, metaforico oltre che reale, naturalmente). Ciao.

      Elimina
  6. Delle volte mi chiedo se te abbia mai pensato al perchè Silvio, lì, ci abbia messo Angelino. Credi perchè con quei denti non avrebbe mai tentato un morso alle pere della Nicole?

    RispondiElimina
  7. ognuno ha i suoi Grilli per la testa, eravamo cinque mici al bar, resteremo in quattro gatti, e mi sa tanto, ci racconteremo sempre tutto al Roxi Cat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e passeremo il tempo a smacchiar giaguari!

      Elimina
  8. O a mettere i Ray ban ai girasoli!!!

    RispondiElimina

Drink!