venerdì 8 aprile 2011

17 TALK SHOW


Prima si organizzava la serata in casa, magari si cenava in tempo per non perdersi l’anteprima di annozero o per capire chi c’era come ospite a ballarò dopo il tg.
Per vedere l’eterno teatrino dei soliti problemi su cui la classe politica italiana straparla da sempre per continuare a giocare la sua partita. A parole, naturalmente!
Partita che non ha nulla a che spartire con quelle che l’Italia di tutti i giorni è  costretta ad affrontare.
Loro lì nell’olimpo a discertare su questo o su quello e noi, qui in basso, a lottare per la sopravvivenza, ad affrontare ogni giorno il carovita, l’inquinamento, la criminalità, le ingiustizie.
 
Noi comuni mortali, colpevoli di non essere cortigiani di tizio o lecchini di caio, siamo costretti a guardare ogni giorno l’olimpo dal basso.
Lassù tra i privilegi dell’etere, delle camere parlamentari e dei talkshow si fa finta di scannarsi sul processo breve, sulla privacy del tiranno o sulle centrali nucleari.
Come se fosse il primo pensiero degli italiani quando si svegliano al mattino!
Accendi la tv e ti può capitare il sibilo della dentiera di Maurizio Costanzo che trasmette in diretta dalla casa di riposo dove intervista i soliti ospiti che poi rivedi dappertutto dalla mattina alla sera.
O incappare nei vecchietti che giocano a fare i tronisti e le gare di ballo a “uomini e donne” da Maria de Filippi.
Ti risvegli dal pisolino in cui eri piombato solo quando bussano alla porta di  “porta a porta”.
Dlin dlon!
Apri gli occhi e trovi come ospite Crepè, Nino D’angelo o qualche prete famoso che parla della sua missione. La telecamera zoomma sul plastico della villa del mostro o sullo schema della centrale nucleare in costruzione. Non può mancare l’autorevole intervento dell’inviato speciale che parla in maniche di camicia dal 27° piano del grattacielo di Manhattan o del professore di estetica che, con calma serafica, risponde su tutto lo scibile umano. 
 
E noi a far finta che ce ne freghi qualcosa!            
Noi convinti che basti mettere una X sulla scheda per cambiare la vita!


17 commenti:

  1. Monotono come sempre se ti dico che condivido. Ho eliminato il problema del supplizio televisivo, così da non creare danni oltre il lecito, sono avvilito quando nella quotidianità sento parlare le persone come i loro idoli televisivi, costernato quando, la ormai nota frase..."lo dice la TV" mi rimboma fragorosa nei timpani. In un paese dove la Parodi è l'autrice che vende più libri, le crocette hanno un selo senso...ovvero quando vengono poste sulla tomba.
    Un caro abbraccio.

    RispondiElimina
  2. grande!

    e grande mark!

    non potrei mai far senza tv, altrimenti chi mi tiene stretta la porta?

    RispondiElimina
  3. Guardando la tv molto poco ormai, seleziono per bene cosa guardare. Rai uno e due sono elinate da tempo. Per non parlare dei canali mediaset. Salvo rai tre e la sette, e anche li seleziono.
    Quanto all'X sulla scheda, io ci tengo a metterlo: è un diritto a cui non voglio e a cui NON DEVO rinunciare. L'Italia ha bisogno di cittadini che non si lascino andare alla sfiducia perchè E' COSI' che si fa gioco dei soliti quattro noti.

    RispondiElimina
  4. ....e non hai nominato quelle che penso siano le più odiose maschere della televisione italiana,Barbara d'Urso e Simona Ventura...........

    RispondiElimina
  5. Hai fatto un'ottima 'telecronaca'.
    Piombata mediaset, cerco di vedere qualche buon film.
    Cristiana

    RispondiElimina
  6. Ciao dolcezza...buonasera.
    Ma che bel post!hai praticamente detto tutto!
    Mah!guarda...non guardo la tv...anche perchè cosa dovrei vedere?IL GRANDE FRATELLO CHE MI DA PIU' DI UN BORDELLO!L'ISOLA DEI FAMOSI??MA CHE FAMOSI??
    O BARBARA DURSO?O MARIA DEFILIPPI CON TARDONE CHE SON IMPAZZITE??
    SU LA RAI NON C'E' MAI NULLA DI BUONO SEMPRE CAVOLATE!
    SU MEDIASET ALTRETTANTO!NAAA!PREFERISCO LEGGERMI UN LIBRO...O AL UN PO' AL PC...O ASOLTO MUSICA MENTRE SCRIVO POESIE.
    Sempre mitico te!bravo!
    Un abbraccio e un sorriso...:)

    RispondiElimina
  7. Ciao,hai pienamente ragione, per quanto mi riguarda ormai non so nemmeno più cosa danno in TV!!!
    Internet mi basta e avanza!

    RispondiElimina
  8. Buongiorno...:)
    Qui giornata soleggiata...splendida.
    Ti va di andare a fare una bella passeggiata in riva al mare?
    Lontano da inquinamenti e da rumori?
    Ti stringo.
    Ti auguro una bella giornata con i tuoi cari...goditela...:)
    Un sorriso.:)

    RispondiElimina
  9. "Throw Away Your Television" cantavano i Red Hot dei tempi belli...

    RispondiElimina
  10. Prima si organizzava la serata in casa, magari si cenava in tempo per non perdersi l’anteprima di annozero o per capire chi c’era come ospite a ballarò dopo il tg.

    Questa frase è agghiacciante e poco credibile: Io non conosco nessuno che organizza o abbia organizzato serate del genere.

    RispondiElimina
  11. @Mark – si Mark – la tv come soprammobile. Solo che andava meglio quella di prima a cassettone. Ora con queste sottili lcd non ci puoi manco appoggiare niente! Ciao.

    @magneTICo – sei grande tu – mi fai morì! Ciao Okkietti.

    @Angelo azzurro . Ciao cara. Il mio non era affatto 1 invito a non mettere l’X sulla scheda. Tutt’altro. Era anzi l’invito a fare qualcosa di più, oltre al voto ed a guardare la tv, magari facendo qualcosa ogni giorno, parlando di come cambiare le cose anche con amici parenti colleghi etc.. Ciao

    @♥Giusy♥ ahahah! Giusy hai proprio ragione. Quelli di Barbara d'Urso, Simona Ventura, la vita in diretta etc fanno proprio venire il mal di pancia. Ciao

    @cristiana2011 – Si Cristiana ormai è tutto da piombare. Qualche buon film, come dici tu, e … non c’e altro in giro. Ciao

    @`•. ̧ ̧.• ́ ́ ̄`••.Giusy.•`•. ̧ ̧.• ́ ́ ̄`• Si Giusy le alternative alla tv per fortuna ci sono e sono tante. Ma molti preferiscono ancora la vita in diretta a tutto il resto. Grazie dell’invito. Una giornata in riva al mare è proprio una magnifica alternativa. E non solo alla tv. Ciao Giusy.

    @♥Giusy♥ Grazie. Buon week end anche a te.

    @notizie – Ciao. Ottimo suggerimento. Vado a riascoltare i Red Hot! Ciao

    @kermitilrospo Hai ragione. E’ una frase agghiacciante ed incredibile. E’ vero. Ma oggi le cose sono cambiate, per fortuna. La gente ha capito. Guarda l’isola dei famosi. Chi l’ha visto?

    RispondiElimina
  12. ...per anni ho lottato contro l' appiattimento, contro il germe che abbiamo in noi che ci rende succubi di qualsiasi potere, la tele è neutrale siamo noi che le diamo potere, ma ho gettato la spugna perchè altrimenti mi internano...io guardo qualche film e per il resto la uso come sonnifero, mi fa fare pisolini deliziosi.
    Ciao Gianni, ho visto la tua pizza da me e sono venuta a farti una visita nel tuo interessante blog...oltretutto siamo dello stesso segno zodiacale...ciao e buona domenica.

    RispondiElimina
  13. la tv fa il gioco dei potenti e continuerà a farlo come ha sempre fatto dal 1954 (in italia) ad oggi. non ci vogliono programmi più impegnati o crocette sulle schede per cambiare questo stato di cose. Ci vogliono proteste vere. Una bella cosa da fare sarebbe quella di smettere di pagare il canone, soprattutto se non si amano programmi come l'isola dei famosi, chi l'ha visto, porta a porta o annozero. Se non pagavi il canone una volta venivano e ti sigillavano la tv (così mi dicono): e il gioco è fatto, fine del problema tv nelle case e 110 euro risparmiati che di questi tempi sono come la manna dal cielo.

    RispondiElimina
  14. @Artemisia1984 - Ciao. Si per fortuna c'è internet. La tv in casa la usiamo come lampada a led a risparmio energetico. Ciao.

    @teoderica - concordo per il potere soporifero della tv! A volte funziona meglio di una benzodiazepina!
    Il piacere di conoscerti è tutto mio. A presto! Ciao.

    @kermitilrospo - Concordo su tutto con te.
    La tv ormai è la bibbia. E' tutto.
    Dalle mie parti il canone lo pagano in pochi! Forse sarebbe ora di trovare il coraggio di dire che la protesta "civile" non sortisce più alcun effetto.

    RispondiElimina
  15. Caro Gianni, ma perché, secondo te, ho scelto di NON avere la TV? Cari saluti e a presto.
    Silvana.

    RispondiElimina
  16. Il tuo post mi è piaciuto molto, Complimenti, tornerò a trovarti

    RispondiElimina

Drink!