lunedì 15 agosto 2011

50 BLOG DI NOTTE


Com’e forte il silenzio a quest’ora
le parole sono andate a dormire
tra un po’ torneranno a tuonare
come eserciti che si mettono in moto
ricominciando a fare manovre
per strategie ed attacchi a sorpresa
o lagnanze, pianti e litigi
o spruzzate di felicità
o cercando un po’ di piacere
in un commento lasciato all’amico
quale sintesi di arguto pensiero
esibendo chi sei e cosa pensi,
quel che sai e quanto vali.
Quante belle parole sui blog
quanti incroci, approcci ed inciuci
o carezze ed abbracci o anche baci.
Se contassero ed avessero peso
tutte quelle parole
più di quanto ne han le bugie
di politici ladri e imbroglioni
di giornali e televisioni!
Se servissero ad orientare
tutti i ciechi che si muovon nel buio
in questo mondo che non sa dove andare
come un faro quando il mare è in burrasca
che ti guida al rientro nel porto
se davvero tutte queste parole
potessero guidare le genti
a far fuori i propri tiranni
a liberarsi dei soliti noti
e del debito pubblico inventato
io sono certo, e lo dico sicuro,
che starebbero adesso un po’ tutti
a ballare macarene e lambade
a godersi il sole che scalda
in un ozio di pace serena
senza fare altri commenti
senza dire altre parole
se non “era ora!

50 commenti:

  1. Bella, una nota di speranza. Bisogna sempre sognare e mantenere il sogni vivido.

    Buona notte Gianni

    RispondiElimina
  2. poi dici che io ho una super produzione. Caspiterina!!! Tu fai più latte di una Frisona olandese.
    Se vai avanti di questo passo devi anticipare i saldi per far fuori le scorte (o le scorie) di magazzino.
    Su quello che hai scritto c'è persino poco da riflettere. Una signora che conosco mi ha chiesto: "Perchè tutti sono infelici e parlano di questa crisi? Perchè lo stato non stampa nuovi soldi cosi tutti sono contenti?"
    Non ho saputo rispondere ...

    RispondiElimina
  3. dimenticavo...
    Bossi malandato è meno peggio di un Maroni frizzante, nche se ha un'esseesse nel cognome. Già mi aveva lasciato perplesso una sua battuta:
    "Questo governo governerà fino al 2013, dopo no"

    RispondiElimina
  4. Guarda quello sbracato (perchè ha sempre brache curiose) di Calderoli cosa dice!
    Faranno anche grancassa e si rimangeranno poi tutto, ma quelli della Lega dicono pane al pane e piadina romagnola alla piadina romagnola... tante volte, anche se poi come tutti hanno anche la memoria corta.
    Tanto siamo sotto una spanna, almeno divertiamoci a mandare a fare un sedere qualcuno(non vorrei rovinarti il blog con dei "neologismi" che mi capita di usare dalle mie parti)

    RispondiElimina
  5. delle volte mi chiedo quanto duri la notte a Napoli ...
    "tempi bibblici" direbbe il colonnello Giuliacci scrutando venti e mari, in attesa dell'arrivo di un Mosè o di un semplice Monsone.

    RispondiElimina
  6. mi sa che sono tutti in ferie, vedo solo il lucino d'emergenza per trovare la porta del bagno al buio.

    RispondiElimina
  7. Dove abito ci siamo solo noi e qualche badante fuori al balcone a prendere il fresco

    RispondiElimina
  8. dove abito io ci siamo solo noi che facciamo i badanti

    RispondiElimina
  9. dimenticavo,
    anche qui si prende il fresco, perchè non ci sono condizionatori accesi che mettono in circolo aria calda.

    RispondiElimina
  10. dove abito io ci siamo solo noi

    RispondiElimina
  11. Siamo solo noi
    che andiamo a letto la mattina presto
    e ci svegliamo con il mal di testa ...

    canta Vasco Rossi
    ... e poi chissà in che universo stiamo, e chissà, se siamo nello stesso di quelli che sono adesso a passeggiare sulla spiaggia o a ballare la maccarena e mangiare angurie ad Arma di Taggia.

    RispondiElimina
  12. speriamo che me la cavo, dai soli, qui fa un caldo Nairobi, e in condominio (per fortuna) mancano almeno una quarantina di bestie a sangue caldo (a parte quell'invertebrato del piano di sotto).
    Me ne rendo conto, col caldo la mia grammatica peggiora, la cosa triste è che con il fresco poi non tornerà a migliorare. Sono in perenne declino dalla nascita. E' come quando tiri fuori il pesce dal congelatore, lo fai cuocere, avanza (perchè tutti vogliono gli hamburger) e cerchi di ricongelarlo ...

    RispondiElimina
  13. "Quante belle parole sui blog
    quanti incroci, approcci ed inciuci
    o carezze ed abbracci o anche baci."

    Non per niente io lo chiamo il mio angolo di paradiso... a parte gli inciuci... c'è davvero tutto ciò che c'è di bello!
    Un abbraccio a te!
    :-)

    RispondiElimina
  14. Gianni,
    ho sentito Bobby Solo. anche lui dice che non c'è più niente da fare e a prima vista non sembra un medico come Jannacci.

    RispondiElimina
  15. Mariolino è andata!
    Ottima scelta!
    Questa canzone sarà la sigla di tutto.
    Sarà Bobby Solo ad accompagnarci dolcemente da Manitù!
    Augh!

    RispondiElimina
  16. Gianni,
    non fare scelte affrettate.
    Da che ci sei valuta anche "Bisogna saper perdere" de The Roches Silvio agli italiani, oppure "Che colpa abbiamo noi" sempre de The Roches banchieri agli azionisti, oppure "E' l'ora dell'amore" dei Camaleonti politici che li voti di un colore e poi ti fanno calare le brache e passano sotto un altro colore, o "Per una Lira" dei banchieri Ribelli che sgarri una rata del mutuo si prendono tutta la casa .... valuta tutto, prima di scegliere una colonna sonora importante.

    RispondiElimina
  17. Mariolino, prendila così!
    Lo so che si può dare di più senza essere eroi!
    Ma credo che nella vita ci voglia più orgoglio e dignità per una vita viva !
    Comunque, com'è irrevocabilmente deciso, non c'è più niente da fare. Altro che bisogna saper perdere!
    Qui si deve prenderne atto che siamo tra cannibali e ci mangeremo l'uno con l'altro.
    Infatti il mio vicino, mentre scaricava la macchina al rientro dalle ferie, mi ha salutato e mi ha detto, affamato, perchè non sei una mela ! No, ancora non è il tempo di morire !
    Ma neanche di vivere ballando sotto le stelle .
    Avrei voluto che il mondo capisse che non è questione di cellule o di gente per bene e gente per male e non si può cedere sempre alle allettanti promesse .
    Tra poco avrò un anno di più e non ho alcuna intenzione di vivere neanche un minuto di non amore .
    Forse saranno solo le emozioni a darci la voglia di sognare ma io vivrò .

    RispondiElimina
  18. Mi sento sotterrato. Venire qui per me è come andare alla biblioteca per i dipendenti della BBC.
    Allora dici che c'è ancora spazio ... per la rivoluzione quella vera non quella taroccata di quel bandiera gialla di Gianni Pettenati

    RispondiElimina
  19. Che dire, avete chiuso il repertorio del giurassico (sempre attuale):del tipo: c'era un (2) ragazzo che come me amava i beatles e i rolling stone ecc. ecc, ci rimane solo il ratatatà, speriamo solo di non vedere la gente cadere giù e di dove dire stop con ....

    Ciao ragazzi, sì è bello scrivere nella notte.

    wlady

    RispondiElimina
  20. ragazzi, era meglio quando di notte facevo altre cose

    RispondiElimina
  21. :)) io le faccio ancora, tra una digitata e l'altra :))

    RispondiElimina
  22. Condivido con le tue parole e soprattutto con l'ultima:“era ora!”.La speranza di vedere un mondo nuovo ,non morirà mai;salutoni a presto

    RispondiElimina
  23. wlady,
    non per sapere i ca..i tuoi ... ma le fai digitali o proprio di quelle ... ?
    Non per essere curioso, è solo per tenermi aggiornato su come va il mondo senza leggere TGcom.

    RispondiElimina
  24. Mariolino ... leggi il labbiale, per il momento almeno quelle sono genuine, il TGcom lo lasciamo a quelli che lo fanno digitale :)
    wlady

    RispondiElimina
  25. Ciao Gianni,sono Lolita amica di Giusy.
    Molto bello il tuo blog e molto vasto complimenti!
    Questo post rispecchia molto ciò che accade normalmente nel mondo dei bloggers.
    C'è chi inganna,chi si nasconde e chi infanga.
    Ma c'è invece chi è chiara come l'acqua.
    Bel post!dovrebbero leggerlo in tanti,sopratutto i bugiardi.
    Ti seguirò con vero piacere.
    Serena notte vista l'ora.:)

    Lolita.

    RispondiElimina
  26. @Mariolino e @wlady - genuine, virtuali o digitali ... sono piccoli dettagli!


    @Lolita - Ciao Lolita
    Grazie dei complimenti.
    Benvenuta!

    RispondiElimina
  27. Ho scoperto il tuo blog solo adesso Gianni! Complimenti. :)))

    RispondiElimina
  28. Buonasera...sicuramente starai dormendo come tante belle persone.
    E' un po che non vengo nel tuo spazio a commentarti...ho avuto incidenti di percorso e non mi hanno consentito di stare al pc.
    Oggi giornata intensa tra radiografie e medicazioni...:)
    Mio son persa molti post!caspiterina!:)
    Questo è molto particolare...dici molte cose giuste.
    Nei blog ci sono tante persone bellissime,uniche,speciali...ma ci sono altrettanto persone meschine,bugiarde e cattive.
    Mi fermo qui...senza aggiungere altro.
    "ERA ORA"che io mi mettessi al pc e venirvi a trovare!
    Un abbraccio e un sorriso...dolce notte.:)

    RispondiElimina
  29. Aaaa...dimenticavo...ho visto che è passata Lolita la mia sosia!Questo mi fa molto piacere!notte.:)

    RispondiElimina
  30. Wlady,
    è colpa di Gianni nella canzone la Vanoni (da non confondere con l'Iva ... "Zanicchi" direbbe il daziere Gianni) canta:
    " ... errori di grammatica
    lei non ne fa
    e senza errori non si ha mai felicita'
    e se farai l'amore con qualcuno
    fallo tacendo"
    ora mi dici dove ti leggo il labbiale? Da dietro, guardando quanto stringe quando spingi?
    Io non sono più di questa terra, devo smettere di frequentare certi blog contemporanei.

    RispondiElimina
  31. Wlady,
    intendevo se lo fai tacendo...

    P.S.
    Poffarbacco, prima di entrare qui devo lavarmi i dentie e sciaquarmi i piedi è più affollato della spiaggia di Rimini!!!

    RispondiElimina
  32. Mariolino...sbagliare è umano perseverare è diabolico!
    Tutti sbagliamo nel lessico e nel scritto!
    Sai qual'è la cosa che mi fa tanto ridere?che pare che siano tutti professori,avvocati,politi,ingegneri e invece sono ignoranti.
    Punti e virgola,accenti al punto giusto e basta!
    Essere se stessi è meglio che apparire non credi Mariolino?
    E allora? anch'io con la mia poca cultura su determinati argomenti cerco di metterci del mio...nella mia errata grammatica cerco di avvicinarmi al contesto o il discorso come tante belle persone.
    IL blog è vasto di menti,di persone...ed è questo anche il bello!C'è chi t'insegna qualcosa e chi invece nei suoi piccoli "errori grammaticali"riesce pur sempre a comunicare qualcosa...anche errato ma c'è sempre qualcosa!
    Nessuno è perfetto...:)
    Auguro a te e Gianni una serena domenica di mare e di sole.
    Io non ci posso andare...ho un piede fratturato.
    Un abbraccio.:)

    RispondiElimina
  33. Ahahahahah!Comunque non ho nessun piede fratturato...scherzavo e so io perchè!
    E' Giusy che è infortunata...
    Ci danno per gemelle ecco perchè ho detto del piede.
    Ciao ciao.

    RispondiElimina
  34. Sarà un vero piacere seguire i tuoi interessanti post ricchi di autoironia ed un pizzico di melanconia.
    Ma molto reali e concreti.
    Alla Prossima.

    RispondiElimina
  35. miiiiii!!! ho scritto dentie e sciaquarmi ... sono un uomo finito.
    Secondo me questo post è così affollato perchè parole e musica danno la sensazione di fresco, e quel "notte" con il lucino della luna accesa da il senso di frigorifero...

    RispondiElimina
  36. Ciao Gianni e ciao a tutti, lascio qui una mia poesia del 2008, dove Gianni, cordialmente ha lasciato un suo commento.

    “Scrivere nella notte”

    … è piacevole scrivere quando la notte è fonda, nessun rumore, il digitare delle dita sulla tastiera è quasi un trasgredire il sonno profondo della città che dorme; il coraggio di vivere del tuo post invita a sognare, ma… la veglia è molto lunga, e il sognare viene meno per rincorrere i sogni che si infrangono, come uno specchio rotto che ci da solo frammenti di vita confusi, è piacevole scrivere nella notte fonda ovattata dal silenzio, ascolto i battiti del mio cuore, cercando di ascoltare i battiti di un cuore che ormai non è più, è piacevole scrivere nella notte fonda, e… intanto aspetto l’aurora sapendo che sarà un altro giorno che mi farà male … è piacevole scrivere … a notte fonda.

    wlady

    Una mia poesia del 2008 dedicata a mia moglie che non è più in questo mondo.

    dal mio blog:
    http://ningizhzidda.blogspot.com/2011/07/scrivere-nella-notte.html#comments

    RispondiElimina
  37. Ciao Wlady
    hai fatto bene a riportare la tua poesia.
    La notte sembra avere il potere di ricollegarci con il resto dell'universo e di consentirci di fare un giretto sulla faccia nascosta della luna.
    Natualmente non per tutti è così!
    La luna - per qualcuno - ad esempio ... prendiamone uno a caso ... che sò ... Mariolino, per alcuni dicevo ... la luna nella notte, oltre a rievocare il bunga bunga di rito, con quel suo lucino .... sembra dare un senso di frigorifero!
    Ma la vita, si sa, è bella perchè è varia!

    RispondiElimina
  38. dai, dai, fatemela tutti addosso, che mi sono messo la carta igienica all'orecchio...
    Lo avevano detto, oggi è veramente una giornata da blogghino rosso.
    Che traffico che c'è da queste parti, sembra la fermata Duomo della metropolitana di Milano.

    Gianni & C.,
    quando penso alla Luna, mi viene sempre in mente solo "Huston, abbiamo un problema" (Apollo 13). Credo che la notte (da dietro la Luna) sia abbastanza buia, e senza un possibile chiarore di Luna. Perchè fin dei conti, qualsiasi cosa succeda, percepiamo sempre la nostra solitudine e il nostro buio anche se sarà, è, o è stato quello degli altri.
    Fondamentalmente sono un tecnico riparatore, sono cose che ti restano catramate nella pelle, quando lo fai per una vita. Non riesco ad essere un romantico al massimo potrei essere da elettrico un illuminista. So che quando una donna mi saluta, ha il frigorifero o la lavatrice che non va. Tutti quelli che mi conoscono quando hanno qualcosa che non va mi salutano.
    La vita, la Luna l'è 'na lampadina ... cantava Jannacci ... prima o poi si brucia senza un senso.

    RispondiElimina
  39. La Luna, oltre ad essere uno splendente astro (satellite per la precisione), rappresenta il Femminino Sacro.
    Non brilla di luce propria (come il Sole) ma la sua luce argentea crea e dona un' atmosfera particolare ... sopratutto per gli innamorati.
    Alla Prossima.

    RispondiElimina
  40. Carlo,
    se te parli con un mussulmano (che regola tutta la sua vita sulla Luna) ti dice altre cose secondo me.
    Se poi parli con un uno del LunaPark (un giostraio per intenderci) ti dirà magari anche che è un parcheggio per lunette e non parlo delle lunette di Auricchio raccomandate da Montesano anni fa.
    Parlo, come dire, diiiii ... vallette... (ma solo la parte medio bassa)

    RispondiElimina
  41. accendi la luce che le ferie sòffornute

    RispondiElimina
  42. accendi almeno il giallo preannunciando il verde degli scioperi d'Autunno. Non possiamo stare qui a dormire sulle poesie, o a regolare la Luna con un varioluce. Dobbiamo aggiustare quelli al governo, quelli all'opposizione e anche il presidente che una volta è con Silvio, un'altra con Pierluigi, e un'altra col Papa (almeno quello è coerente e la racconta sempre uguale). Non si può andare al meeting, inneggiare a trainspotting per farla franca o Clio Renault. Non si può incontrare separatamente maschi e femmine, e ai maschi dice gnocca libera, gnocca per tutti, più gnocca ai giovani ...e quelli in delirio. Non si può andare dalle donne e a quelle dire, la biga è vostra fatela correre e prestatela a chi volete, paga l'Inps tutte le marchette anche se fate col nero. Soldi per tutte, e quelle in delirio.
    Basta con 'ste cose, dateci poco ma almeno pane sicuro e caciotta per tutti. Basta con 'ste suini, basta con la mortadella che fa male.
    Accendi il verde che, come dicevi qualche post fa, "E' ora".
    Gheddafi ha mollato il petrolio ... chissà che puzza, ma può essere anche nostro, facciamoci avanti con le pale, non tentenniamo e non antenniamo, per correre sempre dietro le solite palle che vanno sempre in calcio d'angolo.
    Dateci i meloni.
    Nazionalizziamo, anzi vendiamo tutto per pagare i debiti, ma poi tagliamo tutte le carte di credito, e il primo che ne emette una lucida, a mille colori e con il chip incorporato, gli si taglia il cucù, così impara a metterlo in botte a tutti.
    Basta vecchi, lo dico da vecchio. Lo so che sono arterio, cosa potrei dare all'Italia? Mio padre avrà una riduzione sulla pensione (per adesso) perchè ha firmato nel 2002 una carta al patronato del CAF. Una carta sbagliata, dove dichiarava di avere 2 case, anzichè la sua sola, scassata e terremotata da sempre. Cosa vuoi che sia un uno di differenza?... ma tu t'immagini se Silvio mi va da Giorgio con una carta con scritto che abbiamo due case e quello firma? Ti rendi conto che guaglione???

    RispondiElimina
  43. lo vedi come sono vecchio, i pensieri viaggiano più delle dita, volevo dire "al CAF del patronato" e non l'inverso.
    e poi con Sarkò al potere Clio Renò resterà sempre franca, mai tettesca e mai padagnia.
    Sono già fatto a mezzogiorno, come ci arrivo a sera con delle acquisizioni?

    RispondiElimina
  44. mi rendo conto che presto l'arte di arrangiarsi andrà a perdersi. confermo siamo in tanti e troppi si arrangiano. dobbiamo essere più inquadrati teleguidati, radiocomandati siamo un disordine troppo organizzato, siamo un brodo alle vongole primordiale.
    così non si può più andare avanti ho mal di testa ... è tornata troppa gente tutta insieme tutta con le jpeg da far vedere stavo meglio quando erano tutti in ferie.Ggheddafi le fa a Settembre forse se trova qualcosa a buon mercato sul last minute.

    RispondiElimina
  45. cominciavo a pensare tu non volessi più fare giorno ... di lavoro dopo il rientro dalle ferie.

    RispondiElimina
  46. Mariolino
    di questi tempi non dovrei dirlo ma rientrare al lavoro per me è la morte civile perchè odio il lavoro. Mi mette in uno stato di prostrazione fisica e psicologica amplificata alla follia da questo caldo asfissiante e disgraziato.
    Voglio la statalizzazione di tutto ed il reddito di cittadinanza.
    Vivere liberi dalla forfora e belli nei capelli. Tu a fare vignette ed io a cantare e suonare la chitarra on the road. O a non fare nulla che è ancora più bello.

    RispondiElimina

Drink!