sabato 14 giugno 2014

4 Acqua azzurra acqua chiara

La bottiglina d'acqua sempre fresca
Nello zainetto rosa un po' spartano
Leggera incedi sulle gambe magre
Si vede che ti nutri in modo sano

Un vestitino lungo in stile indiano
E le spadrillas ed un profumo raro
Una matita eco tra i capelli
Un'anarchia tatuata sulla mano

E quegli appunti d'università
Evidenziati in rosso, rosa e giallo
E tu che leggi con avidità
Sin dal mattino quando canta il gallo

C'è ancora sul tuo viso qualche dubbio
Ma sotto sotto sei già bella e sicura
Del tuo futuro ormai hai già un'idea
Tanta dolcezza e ... un po' di scollatura!



4 commenti:

  1. Ma esiste davvero? Questo connubio fra innocenza e quinta misura? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. In natura non esiste alcun connubio tra le due cose.
      Innocenza e furbizia seguono strade diverse.
      Fino a quando non si scopre il potenziale di quanto madre natura ci mette a disposizione.
      E' la vita. C'è una stagione per ogni cosa.
      Ciao dolce maestra. Che la forza sia con te.

      Elimina
  2. Per me le persone sono molto più complicate, non possono essere valutate da una misura o una scollatura anche perchè di finte caste molto poco ingenue ne ho viste a tonnellate.
    Annamaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo proprio di essere d'accordo.
      Lungi da me alcuna valutazione, definizione, schema o etichetta.
      Troppo belle le donne per essere ingabbiate in qualche verso.
      Ciao.

      Elimina

Drink!