venerdì 29 giugno 2012

16 Caronte


Ancora una notte sudata a pensare
su come dare un senso alle cose
ancora un inutile piccolo passo
sulla strada che porta al creatore
Anche stavolta s'è tutto concluso
nel solito modo
su di un letto disfatto
di una casa plebea
di una sera d'estate
senza tende alle finestre
senza tavoletta sul water
senza sapone nel bagno
senza fiori nel vaso
senza neanche un secchio
sotto al contatore dell’acqua
che gocciola ancora
come tanti anni fa
E senza altre vitali presenze
che una Colonia di formiche ordinate
che lavorano il grana padano
sbriciolando molliche di pane
Entra dunque Caronte infuocato
urla pure per farti sentire
spara in faccia queste inutili fiamme
per uccidere un uomo già morto
E’ finita anche la crema
per le scottature
Ed ha anche vinto l’Italia
Caronte falla finita
traghettami fino all’inferno

16 commenti:

  1. Risposte
    1. Si farfalla leggera
      se tutto va bene .... siamo rovinati!!!

      con questo caldo, inutile dirlo, meglio andare ai Monti ... che qui è tutto una Fornero.
      Ci hanno cucito cucito l'inferno addosso!!!
      Che vita di Merkel!

      Elimina
  2. Dai Gianni, non ti riconosco più.
    Spes, ultima dea.
    Cristiana

    RispondiElimina
  3. Ciao Cristiana
    Hai perfettamente ragione: la speranza è l'ultima a morire.
    Grazie a Dio ci sono alcune cose che non muoiono mai.
    Altre, come alcune persone, anche.
    Qualche nome? S.B.
    Dai ... so bene che lo ami tanto, che ne apprezzi le doti e che, dai a me lo puoi dire, ti piace un casino!!!!
    Quello lì è un benefattore dell'umanità.
    Lui regala di tutto perfino un suv a la russa.
    E poi regala farfalline a tutte.
    E tutte le regalano (beh insomma così dicono) a lui.
    Quando di dice che la cosa è reciproca.
    Quello è capace di mettere una linea di aliscafi veloci persino all'inferno!!!
    Povero Caronte!

    RispondiElimina
  4. bellissimo post , mi piace e condivido la risposta che hai dato a Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valerio piacere di conoscerti
      E di essere in qualche modo sintonizzati.
      Sembra ma ... non è cosa da poco!
      Già parlare la stessa lingua in questa Babele che è diventata la vita ... è un buon segno.
      Verrò a trovarti anch'io.
      A presto. Ciao.

      Elimina
  5. Siamo talmente sfigati, che Caronte non accetta, più gli euro perché fuori corso, e per traghettare si può solo dare in pegno la nostra anima, il corpo lo ha già succhiato il vampiresco stato.

    Caronte facci credito, finché lo spred tra inferno e purgatorio rimane sotto i mille punti, possiamo sognare il paradiso delle oche.

    Ciao Ragazzi

    wlady

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Wlady
      che piacere ritrovarti!

      anima e corpo ormai sono andati
      quelle quattro ossa che restano temo debbano farsela a nuoto nel fiume Acheronte con il rischio di fare anche da antipasto ai coccodrilli.
      Non se ne esce, non se ne esce ... mannaggia il diavolo con la gobba!!!!
      (a napoli sarebbe il "diavolo scartellato").
      Ciao

      Elimina
    2. Ciao Gianni,

      il piacere è reciproco; non sapevo che eri un poeta struggente :-))mi ha fatto sorridere la tua nota poetica carontesca, mi ha strappato un sorriso, in una notte infuocata (32° a Milano alle ore 00,30), non ho dormito un "Caronte" di niente, e oggi mi ritrovo il tuo aprezzato saluto che ricambio di cuore.

      A presto rileggerti ...

      wlady

      Elimina
  6. Ciao, sei veramente un poeta... E ci hai messo dentro tutta la più tragica attualità...Che non è un gran materiale per comporre versi. Ma riesci a farci sorridere...E Caronte è arrivato anche qui al nord. E domani per noi sono previsti forti temporali. Temporali normali no, FORTI. Così le piantine non ancora decedute per il caldo, lo faranno sotto vento e grandine. Sigh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Viola mi fai diventare Rosso come un mojito Verde, come un pasta al sugo al pesto, una brunuase di carotine sedano e cipolla.
      I complimenti fanno piacere ma mi fanno anche leggermente salire la pressione.
      Fino a pochi attimi fa sembravo un budino al cioccolato.
      Ora ho tutte le chele in subbuglio ed il carapace che mi sembro re artù.
      Dio me ne SCAMPI.
      Prima vedevo tutto nero come le cozze.
      Ora, dopo il tuo arrivo, ridiventa tutto più chiaro come le vongole.
      Viola. Adesso il mondo è a colori!

      Elimina
    2. Non è che la pressione sale per questa affezione per la buona tavola?? Ciao e buona serata

      Elimina
    3. Violaaaaaaaaaaaaa
      la pressione mi sale per l'emozione non per il cibo!!!!!!!!!!!!!
      sono magro, mi tengo in forma e mangio sano.
      Non ho un filo di grasso e sfilo per Armani.
      E al posto della panza c'ho una tartaruga che manco Balotelli ...
      Ma quando mi capita una parmigiana tra le mani (quella di melanzane non la bonazza di Parma) non resisto. Lo sai come sono i maschi!!!
      Fanno finta di fare gli intellettuali ma poi... pensano sempre alla stessa cosa!
      Bestie!!!
      Ma io mi sforzo di essere sano. Stasera, ad esempio, ho peccato (in pensieri parole ed opere) e sono andato a smaltire:
      - la parmigiana (sempre quella di melanzane);
      - i crocchè di patate con la mozzarella che filava al centro ed il prezzemolo tritato fino fino e tanto pepe che mi brucia ancora … la lingua;
      - l’insalatina di rughetta e bresaola con olio evo del cilento e limone rubato nel giardino di fronte (mi è entrata una spina nel pollice) e pepe macinato fresco e scaglie di parmigiano;
      -un buon bicchiere di Barbera (Il Barbera è per compiacerti).

      Dicevo sono andato a smaltire il tutto con 10 km. di footing.
      Ero solo come un cane sull'asfalto arroventato ed i lampioni spenti uno sì e l'altro pure. Sarà per via della crisi. E sarà stata colpa della crisi la fame di un cane che mi è corso dietro per tentare di azzannarmi i polpacci.
      Ora avrei bisogno di una respirazione bocca a bocca. La doccia mi ha rilassato troppo. Mi devo riprendere. Vado a vedere se è avanzata un po’ di parmigiana …
      altrimenti non prendo sonno!!!!!
      Ciao Viola
      buona serata anche a te

      Elimina
    4. Buona la parmigiana di melanzane!|Scrivi fanno finta di fare gli intellettuali.... Mi è capitato di essere a eventi, tipo presentazione di un libro, inaugurazione di una mostra con opere così ermetiche, ma così ermetiche che non si capiva nulla...Comunque, tutti saputi, tutti che se la tirano, e fanno commenti così complessi... Ma al momento del buffet...Ragazzi, lì viene fuori l'essenza! Lotte a gomitate per arrivare al tavolo, e un salatino nel piatto, uno in bocca e uno in borsa....E 2 stuzzichini in bocca e 2 nel piatto... Paiono proprio morti di fame. Penso che un affamato vero, avrebbe più contegno, si vergognerebbe un pò di avventarsi così sul cibo. Poi, a buffet spazzolato e parecchi calici di vino trangugiato, con la poca lucidità rimasta, riprendono le vesti di intellettuali..Ma va là!
      P.S. Bravo che hai fatto footing. Anche se non ci credo molto. Rischi di passar via !

      Elimina
  7. Sei sempre autoironico e simpaticissimo...siamo tutti abbastanza arroventati in questo periodo.
    Pensa di stare vicino alle cascate di Niagara con tutte quelle nebulizzazioni fresche e spruzzatine d'acqua che ti giungono su tutto il corpo...
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Arianna
      Il tuo suggerimento circa le cascate del Niagara funziona alla grande, è capitato a fagiolo!
      Sono infatti già seduto nella posizione del fior di loto gambe incrociate palmi delle mani rivolti verso l'alto e schiena rilassata ma diritta.
      Inizia la meditazione.
      Ecco ... visualizzo le spruzzatine d'acqua sul corpo e mi rinfresco.
      Sono centrato in me stesso e sto bene.
      Nulla, oltre le spruzzatine, mi può sfiorare.
      Nella mia mente sto facendo il vuoto come nella testa del trota, nel mio corpo è sparita ogni tensione come nella casa del vicino a cui hanno staccato la corrente perchè non ha pagato la bolletta.
      Ecco ... ora sento odori di vongole che si aprono in padella con aglio olio e peperoncino ... ma li sento con distacco ... come se fossero altrove ... ecco ora visualizzo il prezzemolo tritato che si unisce alle vongole ... ma io non mi lascio distrarre ... sono centrato in me stesso ... sono una sfinge ... ecco adesso visualizzo una fritturina di calamari appena scolata dall'olio ... ma io nisba, continuo a restare immobile e distaccato. Che forza ragazzi.
      " ... nulla mi può sfiorar nei tuoi pascoli ..."
      Ecco però che ora si appalesa un leggero velo di sudore sulla fronte ... inizio a percepire un leggero languorino ... comunque non sono proprio crampi allo stomaco ... nulla che possa sconvolgere il mio equilibrio psichico .... adesso sento odori di peperoni arrostiti ed il canto di una donna (dev'essere una di Parma) che li spella per poi fare i peperoni al graten olive e capperi col pane grattugiato e ... urca ... sono un bagno di sudore!!!
      Secondo me ho perso l'equilibro!
      Mi sa che devo ricomnicare tutto daccapo dalle cascate del Niagara, le nebulizzazioni fresche ...
      Vabbè ... magari dopo mangiato che a pancia piena si medita meglio.

      Ciao Arianna. Grazie di essere passata da queste parti.
      Salutami Vicenza che si trova vicino alle cascate del Niagara.

      Elimina

Drink!