lunedì 11 giugno 2012

11 Passeggiando in bicicletta




Avevo voglia di vedere il mare.
Ed allora, domenica mattina, sono andato sul lungomare di Napoli in bici (io abito in provincia - 40 Km. circa tra andata e ritorno).
Napoli, che è una gabbia di matti, non è come altre grandi città italiane. Qui di bici se ne vedono pochissime e ci si muove esclusivamente in auto o in motorino.
I mezzi pubblici sono una chimera checchè ne dica il sindaco ed i suoi strapagatissimi assessori scaldapoltrone che pure se li acchiappi mentre si stanno spartendo il bottino, ti rispondono con la seraficità e la flemma di un lord inglese "embè che c'è di male?".
Raggiungerla in bici è come spararsi un colpo in testa alla roulette russa: non sai mai se sopravvivi e torni a casa (vivo).

Io ... speriamo che me la cavo.
Ma avevo un così forte desiderio di andarci (al mare) che non ci ho pensato due volte.
Mentre pedalavo canticchiando mentalmente "passeggiando in bicicletta" di Cocciante, immaginavo di avere al fianco una mia amica virtuale che ama tanto il mare e di farle da Cicerone descrivendo le bellezze che via via incontravamo.
La vita è sogno.
A Napoli c'era uno splendido sole, cielo terso ed aria pulita, tanti turisti, tanta gente al mare (più che altro sugli scogli), bambini festosi e mamme procaci, vecchietti sulle panchine che guardavano i nipotini, artisti di strada, gente a piedi, badanti e donne di servizio in libera uscita, fidanzati mano nella mano ... insomma ... una bella atmosfera!
Sembravano tutti così felici come se avessero appena annunciato in tv che l'IMU non si paga più!

C'era, ecchevelodicoaffà, anche tanta altra umanità meno fortunata ad ogni angolo di strada: barboni, mendicanti, senzatetto, ubriachi di tavernello riversi sui marciapiedi, disperati etc.
Ma oggi, e solo per oggi, ho fatto finta di non vedere.
E poi, come dicevo, avevo ospiti!!!
Inoltre, stranamente, ero così felice!
Non avendo con me la fotocamera digitale ho fatto qualche foto con il mio smartphone da quattro soldi!

La prime foto che vedete hanno un loro perchè!

Se vi ha da poco lasciato la fidanzata perchè ha trovato un nuovo pollo da spennare cioè s'è messa con quello che c'ha il SUV più grande del vostro e, quindi, desiderate essere lasciati un po' in pace, da soli, per riflettere ... mangiate tanto aglio che fa bene!

Inoltre costa poco e tiene lontana la jella ed i vampiri!

Cosi dicono!
Hasta la vista!











11 commenti:

  1. Più che di mare, leggendoti, mi è tornata la nostalgia di Napoli.
    Napoli, una città indefinibile, sicuramente caotica, ma con una bellezza tutta e solo sua.
    Belle foto, Gianni!
    Ciao:)
    Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le foto sono un po' "arrangiate" e Napoli effetivamente "indefinibile".
      E' un mondo a parte in cui riescono a convivere estremi incompatibili.
      Una disordinata e caotica babele.
      Un mistero quasi più misterioso dell'esistenza stessa.
      Ciao.

      Elimina
  2. Non me ne vogliano i napoletani, ma una bella città in cui quasi nessuno va in bici e tutti scorrazzano su stramaledetti motorini rumorosi e inquinanti mi dà da pensare assai. Prova a dargli tu il buon esempio!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao fantasiosissimo scrittore. Come stai?
      Spero bene.
      Io provo a dare il buon esempio andando in bici ed usando esclusivamente i mezzi pubblici e, ad onor del vero, c'è tanta gente che farebbe volentieri altrettanto.
      Ma di mezzi pubblici efficienti, piste ciclabili, zone verdi, ztl etc. etc. ... nisba.
      Tutto funziona alla perfezione nei quarieri ricchi ed eleganti (dove abitano i politici) al punto che talvolta sembra di stare in una piccola Svizzera. Poi basta spostarsi di poco e trovare ... tutto un altro mondo!
      La politica è troppo impegnata a rubacchiare ed a fare affari con la camorra (cioè con se stessa) ed il popolo assiste passivamente alla spartizione del bottino, accontendandosi delle briciole lasciate a terra.
      Qualcosa, per fortuna, negli ultimi tempi sta cambiando ma ci vorranno ancora eoni di tempo per qualche radicale cambiamento.
      Ciao.

      Elimina
  3. Ehi Gianni, benritrovato!
    Che cielo che mare e che foto.....
    Ciao
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristiana
      che piacere ritrovarti!
      Verrò a trovarti presto
      Un abbraccio fortissimo
      ciao

      Elimina
  4. Ciao Gianni! Lazzaro!!!!! Che belle foto: mi hai fatto venire voglia di vedere il mare. Sono contenta che tu sia tornato e ituoi post sono sempre nu babbà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Viola
      Quando passi di qui il cielo si tinge di rosa!

      Elimina
    2. Sai che quando voglio tirarmi su e sorridere nonostante tutto vado a leggere il tuo post del 6 giugno 2011? Sei un vulcano di simpatia.

      Elimina
  5. Bellissime immagini e poi amo Napoli!
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io amo la tua città e le prelibatezze che cucini.
      Il tuo essere artista traspare in ogni cosa che fai.
      E complimenti anche a tuo figlio informatico ed alla tua sorellina.
      Ciao.

      Elimina

Drink!