venerdì 21 agosto 2015

O mare nero, o mare nero, o mare ne



Sequals è piccolo paese del Friuli, in provincia di Pordenone.
Io, napoletano, c'ho fatto il militare nel 1976-77 subito dopo il terremoto del Friuli.
In caserma non c'era la tv, non esisteva ancora whatsapp e per comunicare si scrivevano lettere e/o cartoline. Quelli più anziani usavano anche segnali di fumo e piccioni viaggiatori!
Che tempi ragazzi!
Per un militare di allora ogni occasione era buona per uscire dalla prigione (cioè dalla caserma).
E dunque io decisi di farmi cresimare poiché a padrini e cresimandi veniva offerto un pranzo "vero" prelevato dalla mensa degli ufficiali e consumato in piatti bianchi veri di porcellana (anziché nei vassoi di alluminio) e 2 giorni di congedo in omaggio.
Nel primo giorno di congedo andammo tutti in gita a Lignano Sabbiadoro.
Per me, terruncello, fu come andare sulla Luna.
Ricordo gli alberi ben curati, le panchine a disposizione per sedersi ed i lidi tutti belli allineati e coperti e file ordinate di ombrelloni. Bella gente!
Il secondo giorno di licenza-premio andammo a Venezia.
Dall'emozione credo di non averci dormito la notte. 
Appena arrivati spedimmo le solite cartoline in terronia (con leccata di francobollo finale) per far sapere ad amici e parenti che eravamo stati a Venezia e farli schiattare d'invidia.

Venezia mi piacque ma ci restai male nel vedere i canali con l'acqua marrone anziché azzurra come me la immaginavo io.

Nella mia testolina immaginavo Venezia con il mare azzurro come in cartolina!

Perché per me il Nord Italia era sempre perfetto e non diceva mai bugie. 

Invece aveva lo stesso colore del mare di Napoli. Cioè quasi nero.
Tanto premesso vorrei dirvi quanto segue. 
Ma benedetti umanoidi gregge da pastore abitanti del pianeta terra che andate tutti a mare a ferragosto! 
Ma come cazzo vi viene in mente di andare al mare?
Una cloaca a cielo aperto, una fogna gigantesca, una discarica onnicomprensiva. 
A spendere cifre astronomiche per ombrelloni lettini ristoranti alberghi e tutto il resto e per poi andarvi a schiaffare sotto al sole? 
Quando invece c'è la montagna che col gusto ci guadagna ed è così fresca, pulita, ossigenata e perfetta e potete anche mettere i piedi nell'acqua gelida del ruscello!
Qualche anno dopo il militare fui ospite della ricca famiglia di un amico che villeggiava ogni anno a Campo Tures. 
Fu la più bella vacanza della mia vita. Ero in paradiso.
Inoltre le cameriere che ci servivano ai tavoli erano belle come le madonne, bionde, con la pelle di seta e con le lentiggini e gli occhi azzurri! 
E parlavano anche il tedesco! 
Le bionde trecce gli occhi azzurri e poi.....!
Mannaggia a me che sono nato in terronia.
Ma andatevene in montagna andatevene!
O mare nero, o mare nero, o mare ne ......






Drink!