sabato 11 febbraio 2012

20 SMARTPHONE



... sono a Cesano con la pala in mano ...

Io penso che stia per arrivare la fine del mondo.
E sarebbe oltremodo imbarazzante che arrivasse all’improvviso senza che nessuno ce lo dica.
Ma niente paura! 
Te lo dice il tuo smartphone che lo sa talmente bene che appena stacchi la suoneria “campane_a_morto.mp3” ci sono già i filmati dell’esplosione della bomba atomica da vedere e lo sbarco delle astronavi con gli extraterrestri sul solito plastico a porta a porta (a fianco al plastico della Costa Concordia inclinata che è rimasto lì dalla puntata precedente) ed un bel servizio di approfondimento con Mara Venier che, piangendo, consiglia di scendere tutti nelle grotte.
Nelle grotte? Quali grotte? Boh!

Le case di qualche tempo fa avevano il barometro appeso nell’ingresso con annesso termometro e igrometro.
Non lo vedeva mai nessuno perché era spesso vecchio e rotto.
Poi sono arrivati i giganteschi tabelloni luminosi nelle piazze principali delle città a dirci a quanti gradi stiamo.
Ora, per sapere se fa veramente freddo, lo devi chiedere al tuo smartphone.
Al calduccio, sotto al piumone di Ikea, interroghi l’ipod e quello te lo dice con estrema precisione.
Puoi anche sapere a che ora è iniziato il tutto, quanta neve è caduta, il diametro del fiocco, il peso specifico del fiocco di neve medio, la durabilità al suolo, la temperatura del nucleo, la sofficità, il percorso ed il tempo di vita medio del fiocco con grafico finale e linea di tendenza.
Ed anche se devi prendere il treno, il tuo smartphone ti dice a che binario parte, se è in orario o se è stato soppresso.
Così, se il freccia rossa non parte causa neve, manco scendi dal letto e te ne resti in pigiama a guardare la tv.
A vedere Alemanno che prende a male parole la Protezione Civile che prende a male parole Alemanno che prende a male parole il giornalista che prende a male parole Paolini che fa le corna in diretta.
Ed ecco che arriva una nuova news di Alemanno che spala la neve e dice “Sono a Cesano con la pala in mano”.
Che sindaco ragazzi!
Questo è ancora più intelligente di Renzi, il sindaco di Firenzi.
E mentre sullo smartphone scorre un servizio di Monti che abbraccia Obama che abbraccia Monti incoraggiandolo a continuare a rompere il cazzo agli italiani per salvare l’Europa dei banchieri, puoi chattare con qualche ragazza, cliccare qualche “mi piace” su facebook e condividere un post ormai scaduto “Berlusconi c’hai rotto il cazzo”.
Ed è così che, finalmente, alle 13.00 ti decidi ad inforcare le pantofole con il tuo smartphone in mano per andare a verificare se fuori veramente ci sono  -4° e riprendere con il tuo smartphone la neve che cade per condividerne il video su facebook.
Adesso puoi davvero vedere, live, in concert, dalla finestra del bagno mentre sei seduto sul water, che fuori c’è n’è veramente tanta.
Ed anche tu ne stai facendo tanta. Parola di smartphone!

20 commenti:

  1. Ovvero il tragi-comico in diretta ... o quasi.
    Ciao Gianni:)
    Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più tragico che comico, cara Lara. Siamo noi che, finchè c'è la forza, cerchiamo di riderci sopra. Un abbraccio!

      Elimina
  2. Ormai che è lì con la sua pala in mano, speriamo faccia una bella buca profonda e si lanci dentro. E speriamo pure che Renzi lo segua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una bella buca matrimoniale per due dei sindaci più tontoloni della storia.

      Elimina
  3. Ah! Non son più tempi della felicità o dolore veri, privati, intimi, tutti tuoi. E' tutta una minestra insipida ormai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una minestra riscaldata! Ciao Angelo

      Elimina
  4. ... bhè... c'è da dire... che il problema reale non è lo smartphone... sono le persone.. perchè lo smartphone ti permette di fare quelle cose, ma... poi spetta a te farle... tutto sta in come noi scegliamo di vivere le cose... il mondo va avanti e per quanto noi non vogliamo.. oltre alle cose negative... ce ne sono anche di positive... Buona serata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono perfettamente d'accordo con te. Amo la tecnologia. Tutta. Lo smartphone è solo un pretesto per parlare delle follie umanoidi e di come la cattiva comunicazione (vedi Alemanno ed il suo spot elettorale) sia usata dal potere e dai potenti per continuare ad ingannare le masse, a farsi votare e, indisturbati ed osannati dal popolo, continuare a rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare rubare

      Elimina
  5. Devono per forza ostentare visibilità e negare l'evidenza.
    Tanti si rimboccano le maniche e non chiedono nulla in cambio.
    Baci.

    RispondiElimina
  6. Ora però la neve è finita.
    Tu dove sei???
    Ciao:)
    Lara

    RispondiElimina
  7. GIAAAAANNNIIIIII!!!!!Dove sei finitooooooo?!

    RispondiElimina
  8. Heilà, che si fà si contatta la Sciarelli?

    RispondiElimina
  9. Ma vedi che ti stiamo aspettando???
    Gianni, dove sei?

    Lara

    RispondiElimina
  10. Gianni, tutto bene? Va bene la pausa....Ma dacci un segno! Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. adesso c'è un gadget per Android che collegato alla porta USB dell'Ipod, ti segnala anche la presenza di sangue delle feci. Dicono che dopo aver pagato l'IMU, l'accessorio andrà a ruba. I dati verranno raccolti dal centro oncologico di zona per dare a Monti il termometro del male, perchè ci goda di aver colpito in centro con danno collaterali equi sia a destra sia a sinistra del tratto retto.
    Dimenticavo, solo i dati verranno trasferiti, per tutto il resto bisognerà continuare a tirare la corda ... sperando più avanti la canalizzazione non sia già fortemente intasata.

    RispondiElimina
  12. Gianni!!!! GIANNIIIIII! Ma dove ti sei cacciato. Lo so che ci sei, perchè mi fai i commenti. Dove ti nascondi?!

    RispondiElimina
  13. Gianniiiiiiiii! Tutto bene? Dacci un segno.

    RispondiElimina
  14. Ciao Gianni. Sai che il mondo è impazzito vero? Ciao!

    RispondiElimina

Drink!