domenica 15 settembre 2013

8 Extraterrestre portami via



Ho visto tante volte
L'autunno ripartire
Tra libri grappe e cachi
E foglie colorate
Io non mi illudo più
Che cambi qualche cosa
Le solite castagne
I soliti porcini
Un paio di raffreddori
E l'acqua calda ai piedi
Sinanche in ciel la luna
Ha già rifatto il giro
Si sa che dopo i quarti
Torna la luna piena
Mi compro un telescopio
E me la metto a guardare
Vediamo se gli alieni
ci vengono a trovare
Che esploda pure il mondo
Non me ne frega nulla
Si salvino solo i blogger
Ed i bimbi nella culla
Radiamo tutto a zero
Ricostruiamo tutto
Stavolta compro una casa
Col pavimento in cotto
Un bel boschetto sopra
E un ruscelletto sotto



8 commenti:

  1. Ecco, si salvino solo i bloggher!!
    Ma anche la casa nel bosco e il ruscelletto non è male!
    Senti ma.. e se esplode il mondo.. la casa e tutto il resto, dove la facciamo?

    Ciao Carissimo!
    ;-)

    RispondiElimina
  2. Io no, vorrei il pavimento a listoni di legno grezzo.
    Piedi nudi, sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te!
      W i listoni di legno ed i piedi mudi.
      E w anche la pappa al pomodoro
      W l'Italia
      W la libertà
      Cin cin

      Elimina
  3. Eh sì...ricostruiamo tutto!
    Sarebbe bello!
    Bello anche questo sublime sottofondo musicale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un reset!
      Per ricominciare.
      Come la quiete dopo la tempesta
      l'arcobaleno dopo il temporale
      Ciao artista

      Elimina
  4. Un post che è una poesia!!! E il pezzo che hai messo come sottofondo è stupendo!

    Io verrò a vedere la tua casa col bosco, il ruscello, il cotto... e una pizza

    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia
      sarà bellissimo condividere la felicità.
      Lo so.
      Lo sappiamo.
      E' scritto.
      Ciao

      Elimina

Drink!