lunedì 17 giugno 2013

7 L’eppi auar



Io quando vedo un suv con il camorrista dentro che si fa le caccole nel naso e le attacca sotto al sedile in pelle oppure lo guida il figlio o la moglie con il navigatore satellitare da 8 pollici per andare a comprare le sigarette o il pane.
Pippo Baudo si è fatto tutti i capelli bianchi e quindi si è rifatto il look perché deve fare la tv.
Io se avessi un suv andrei spesso a fare il pieno per farmi vedere dalla benzinaia bona e poi quando compro le pizze mi divertirei a vedere entrare il cartone della pizza nel portabagagli elettronico che viene fuori il ripiano con il telecomando. Uaaaaaaa
Comunque i suv ce li hanno pure le persone per bene e non solo i delinquenti.
Dove abito io hanno quasi tutti il suv e fanno gli idraulici o hanno i caseifici o il meccanico e la domenica comprano grandi guantiere di paste e vanno sempre al ristorante che li vedo io con i miei occhi e quando parcheggiano al centro commerciale sono tutti suv grandi e grossi raramente una 600 o una utilitaria.
I farmacisti c’hanno un sacco di soldi però si fanno vedere nelle macchine normali quando lo sappiamo tutti che c’hanno comunque le ville di proprietà e fanno finta di essere normali cioè quasi quasi sono poveri.
Il TG3 regione fa vedere solo le notizie che vuole lui cioè l’inaugurazione di qualche evento o una scuola ristrutturata che si vede sempre il presidente della regione che taglia il nastro o comunque si vede che va tutto molto bene. Cioè si vede prima la cronaca di sparatorie e dopo la polizia che fa una conferenza stampa e si vede che ha preso i malviventi e fa vedere le armi e la droga sequestrati ed il capo dei carabinieri mentre parla nell'intervista sbatte i guanti di pelle da una mano all’altra. E poi la legalità e la cultura ed i concerti al teatro San Carlo.
Al Vomero (un quartiere di Napoli) le bambine fanno tutte la danza classica e da grandi fanno la scuola di danza del ventre per attrarre l’uomo e poi vanno a Londra.

E pensare che a Milano a quest’ora stanno facendo l’eppi auar.



7 commenti:

  1. Hahahahahahaha Gianni, mitico.

    Ciao,
    wlady

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao wlady
      Piacere di farti sorridere un po'.
      Ogni tanto esco dal letargo per vedere che aria tira...
      Ma poi mi rendo subito conto che non è aria e...
      Un abbraccio. Ciao

      Elimina
  2. Insomma da te non c'è crisi, se tutti hanno il SUV e il resto. Si vede che la povertà c'è solo qua. Ho incontrato un amico che faceva prima l'operaio orafo, poi è diventato così bravo come modellista che si è messo per conto suo, poi ha chiuso per le troppe tasse, poi ha rilavorato come dipendente, poi gli hanno chiuso sotto i piedi le ditte in cui stava lavorando, l'ultima senza pagargli alcuni mesi e ora a 58 anni, bravo e esperto, non ritrova niente anche se aveva imparato , da ultimo , perfino a lavorare col computer. Per fortuna che non hanno figlioli. Parecchi casi così in giro. Anche gente che lavora, ma completamente al nero, con dipendenti al nero pagati a ore, chissà come fanno, un'idea ce l'ho, vendono alla mafia. Caro Gianni, sono tanto stanca, ma non mi posso permettere di smettere di vendere la mia eccetera eccetera come nel post precedente. Su un muro di Arezzo c'è scritto " il lavoro ti ruba la vita" e sotto "perché hai chi ti mantiene" e poi c'è anche un seguito che finisce con "A te invece ti mantiene Alemanno" . Divertente, ogni volta vado in città parcheggio nello stesso posto e trovo questa conversazione che si sviluppa sul muro. Comunque ti aspetto sempre a Ciggiano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lorenza
      Paradossalmente Berlusconi (duole dirlo) aveva parzialmente ragione quando affermava che i ristoranti sono pieni e che è difficile trovare un posto su un aereo e che vanno tutti in vacanza. I ristoranti infatti sono pieni  di commercianti, liberi professionisti, imprenditori, artigiani e dirigenti pubblici che hanno mantenuto o aumentato il proprio status (la propria ricchezza) a danno di lavoratori dipendenti e pensionati (esclusi i dirigenti che,  in genere, se la passano molto bene). Oggi i commercianti e le piccole imprese chiudono per la crisi ma molti tra costoro non ne risentiranno granché avendo già investito negli ultimi 30 anni i soldi evasi dalle tasse in immobili,  suv e paradisi fiscali. Oggi molti tra costoro campano di rendita e si divertono a stare in casa ad aspettare la fine del mondo in tv.
      I più poveri (dipendenti e pensionati tranne i dirigenti) sono costretti a lavorare (chi può) per tentare di arrivare a fine mese. E sono gli unici ad aver pagato le tasse in Italia. I giovani che non sono figli di politici, commercianti, dirigenti e liberi professionisti potranno tirare avanti fino a quando ci sarà lo stipendio o la pensione di  nonni, suoceri, mamma e papà.
      La globalizzazione ha fatto abbassare il costo del lavoro quasi a zero. Sta fallendo il modello capitalistico che vede i cittadini esclusivamente come consumatori da una parte ed i padroni capitalisti dall'altra che "concedono"  il lavoro ormai solo a chi li lecca ed a chi li vota. Un atavico e perenne voto di scambio.  I ricchi vogliono solo che aumenti la produttività (ritmi più alti e tempi più lunghi con salari sempre più bassi). Meno ti costa lo schiavo e più ti diventa ricco il padrone. I gioiellieri dichiarano meno dei dipendenti ovvero meno di 18000 euro l'anno. Ciao. 

      Il proprietario del bar dove abitualmente prendo il caffè si lamenta sempre che gli affari non vanno bene. Pochi giorni fa mi ha "confessato" di voler chiudere baracca e burattini, licenziare il personale ed andarsene a vivere nella sua casetta a capri. Dice che vivere solo con 5000 - 6000 euro al mese è diventata un'impresa! Chissà quanto guadagnava prima della crisi!

      Elimina
  3. Ciao Gianni. Non ho il suv e nemmeno lo vorrei: come potrei parcheggiare?
    Sarei sempre in ansia.
    Hai fatto un bel quadro dell'Italia di oggi...Povera Italia.
    Qui ora fa molto caldo ed il mio gattino è stremato (con la pelliccia!!)
    La tua gattina è bellissima. Come si chiama?
    Ho fatto un commento tutto sconclusionato...
    Ho il cervello al punto di fusione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolcissima Viola
      che piacere sentirti
      Una sera di un mese fa circa mia figlia si è presentata con un gattino e l'abbiamo subito messa nello stato di famiglia incuranti (noi) del fatto che questo governo, esattamente come i precedenti, non passa neanche un croccantino come assegno familiare.
      Insomma ... sembra proprio che ... non ci sia trippa per gatti!!!
      Ci ha rivoluzionato la vita in tutto e per tutto e dobbiamo fare i turni di guardia in casa non potendola lasciare da sola con l'altra gatta più grande (Lilly) che non l'ha ancora accettata e tenta di farla fuori ad ogni occasione con una zampata.
      Aveva più o meno due settimane di vita ed è cresciuta a latte in polvere, omogeneizzati e croccantini per gattini da 1 a 4 mesi.
      Ora vuole solo carne e cresce in fretta.
      Anche lei si lascia andare molto ai ... piaceri della carne!
      E' una favola di micia.
      E non chiedermi sin da adesso di farla accoppiare con il tuo maschione .... non è così che si diventa nonni!!!!!!
      E poi bisogna vedere prima tante cose ... che gliela compra una tana di proprietà(ad esempio) vabbè poi si vede
      Come si chiama???? Boh!
      Loro la vogliono chiamare "Gingi" ma io credo che la chiameremo "scricci" (da "scricciola").
      Quando avrò voglia metterò le foto e ... il mio commento è più sconclusionato del tuo.
      Ciao
      Abbracci e baci.

      Elimina
  4. Grazie Gianni ... era mio figlio che viveva in Germania con i suoi tre bambini e la moglie ...

    RispondiElimina
Drink!