venerdì 25 dicembre 2015

14 Non credo

Non credo nel Natale.
Non credo in Dio.
Non credo nell'amore.
Non credo in nulla.
Credo che la vita sul pianeta non abbia alcun senso.
È probabile che ci abbiano creato esclusivamente per lavorare.
Un po' come si costruisce un frigo o una lavatrice o un'automobile.
Mi godo i gatti accoccolati al calduccio vicino a me.
Buone fusa a tutti.





14 commenti:

  1. Non dire così :) Puoi non credere in Dio, ma in nulla,questo no. Eh! Tanti Auguri caro Gianni a te famiglia e ai fortunati micetti. Lo sai che ne ho una anch'io? ne combina di tutti i colori, ha già demolito l'albero, ci stava provando con presepe ma l'ho fermata in tempo. La stella di Natale l'ho spostata in alto e dulcis in fondo non vuole che la si prenda in braccio per coccolarla..devi aspettare che sia lei. Uff..un abbraccio Nicoletta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara.
      Talvolta ho la sensazione di leggere i tuoi pensieri.
      Anche quelli che non si dicono.
      Una carezza al gatto anche da parte mia.
      Buon Natale e buona vita sul pianeta terra.
      Ciao

      Elimina
  2. frrrrr frrrrr frrrrr .......

    Ciao Gianni caro, buon-quello-che-vuoi
    Ti abbraccio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a te Rosa auguro tutto ciò che desideri.
      Sei sempre nel mio cuore.
      Ciao cara.

      Elimina
  3. Mi allieta il pensiero che "ti godi i gatti accoccolati al calduccio vicino a te."
    Il frigo, la lavatrice e l'automobile non godono di questo affettuoso contatto: potresti ricominciate da lì...
    Buon Natale, auguri sinceri a te e ai tuoi teneri mici:))
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara
      Grazie di essere venuta a salutarmi.
      Un mondo di bene e di gioia a te ed a chi ti vuole bene.
      Buon Natale

      Elimina
  4. Caro Gianni. Credere, non credere, spero che il buon Dio, se c'è, creda lui in noi. Che faccio lui quello che a noi non ci riesce. I gatti e i cani sono la vera compagnia del Natale e di ogni giorno, io ne ho cinque, attualmente, di gatti o loro hanno me. E una Holly, molto cara. Buon tutto. Lorenza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I nostri "parenti" più prossimi sono proprio gli animali. Sarà per questo che si crea un'empatia così forte con loro. Anche se noi, ormai robot organici, li ammazziamo per mangiarli.
      Io li amo. Me li studio e me li guardo tutto il tempo. Sono la vera bellezza del creato.
      Buone feste. Mi auguro anche che possa riposarti un po' dalle fatiche della pizzeria.
      Un abbraccio a tutti voi in casa.
      Saluti al tuo giardino ed alla vasca con i pesciolini.

      Elimina
  5. Tanta tristezza le feste. Ma sono passata comunque per un augurio pieno di speranza, per un mondo migliore!!! Ciao. Ale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale.
      Grazie degli auguri.
      Può darsi che dopo tutta la tristezza di questi anni che stiamo vivendo arrivi un periodo migliore nei prossimi anni.
      Per i bambini e per i giovani.
      E, naturalmente, per tutti.

      Elimina
  6. io non so se credo in Dio.
    io non so se credo al Natale.
    ma credo che qualcuno, più in alto di noi, ci sia.
    credo in tutte le domande che ci poniamo e che non possono avere solo risposte razionali.
    E poi credo all'amore e nell'amore.
    di qualsiasi amore si tratti, verso chiunque sia diretto.
    I miei figli. I miei nipotini. la mia nipotina pelosa a quattro zampe I miei libri. la mia cucina, che amo cucinare. la mia voglia di scrivere e la mia passione nel farlo. la mia voglia di comunicare. Le mie fotografie sfigate, che vorrei tanto saper fotografare bene.
    credo nel mondo. credo nella vita di ogni giorno.
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela
      Grazie di essere passata in questo blog senza fede.
      Troppe tristezze rovinano le bellezze.
      Credo di amare anch'io qualcuno e qualcosa.
      Ma vorrei che il buon Dio consentisse a tutti di essere felici.
      Non mi va giù l'idea che mentre qualcuno pasteggia a caviale e champagne c'è chi deve rovistare nel cassonetti.
      Inoltre avrei già dovuto essere in pensione ma, grazie alla legge Fornero, devo ancora andare a lavorare. Ed io odio lavorare.
      Vorrà dire che mi riposeró nell'aldilà.
      Ti auguro ogni bene e tanta felicità.
      Ciao

      Elimina
    2. Gianni, anche mio marito è arrivato a 40 anni di lavoro... ha iniziato a 15 anni, perchè non parlano più dei lavoratori precoci?
      Scusa se sono intervenuta. Buona fine d'anno... senza botti e speriamo che la legge Fornero possa essere cambiata. I nostri figli non avranno mai più un lavoro...

      Elimina
    3. Il peggiore attentato alla libertà di cittadini negli ultimi tempi è stata la legge Fornero.
      Dall'alto delle loro poltrone decidono della vita o della morte dei propri sudditi.
      I giovani non hanno alcun futuro. Saranno solo spremuti come limoni.
      Buon anno Ale. Ciao

      Elimina

Drink!