domenica 10 marzo 2013

16 La grande ammucchiata


La straordinaria pressione che proviene da destra e sinistra, da grandi e piccini, da guardie e ladri, per un'alleanza di governo tra PD e Movimento 5 stelle sta spingendo gli eventi nella direzione voluta dai padroni banchieri. Sta per avvenire la grande ammucchiata!
L’intenzione di Grillo era di spaccare tutto e demolire con colpi decisi e ben assestati il sistema di pensiero capitalistico, la santa alleanza rubatoria, la consueta spartizione di bottino degli eletti ai danni degli elettori, di rapine fatte dai rappresentanti ai danni dei rappresentati. In poche parole mandarli tutti a casa.
Ora invece il pensiero dominante di un popolino che  non vede oltre la punta del proprio naso, l’ovvietà della logica di salvare il salvabile, porterà alla vittoria un manipolo di coglioni che, pur di salvare l’Italia, si alleerà per proseguire con le riforme di Monti a cui stavolta però seguirà uno straordinario lancio di briosce al popolo affamato.
Quella di Grillo era stata una rara occasione per far aprire gli occhi agli italiani, una straordinaria accelerazione di presa di coscienza che, normalmente, avviene solo in qualche decennio. 
Ancora qualche giorno sulle spine e si sarebbe potuto spuntare un buon accordo spingendo il PD nell’angolo, costringendolo ad ammettere le proprie g(c)olpe e scegliere, con un diverso rapporto di forza, i punti di programma. 
Altro che gli 8 punti di bersani +1 del liberista renzi. 
Il popolo continua a guardare il dito che indica la luna.
Adesso lo spread si stabilizzerà ed i mercati saranno tranquilli.
Finalmente ognuno potrà scegliersi liberamente il proprio boia.
Questa è la democrazia!
Ciao a tutti.
Drink!