venerdì 28 settembre 2012

18 LA SFIGA

Tutti hanno paura della sfiga. Perché dice che porta sfiga.
Ma io no. Io non la temo. Perché so come prenderla.  Come saper prendere il toro per le corna. 
Il segreto è lasciarsi andare!
Che poi è anche un po' il segreto della vita. 
Giusto?     Giusto!
Si avete capito bene. 
Di fronte alla sfiga dovete lasciarvi andare.
Bisogna rilassarsi, arrendersi, cedere, abbandonarsi.
Fate finta di nulla. Come me.
Che se poi volessimo prendercela ogni qual volta ci sentiamo colpiti dalla sfiga, non camperemmo più. 
Cioè, in poche parole, moriremmo. Altro che sfiga!

Nel fare retromarcia avete ammazzato il cagnolino che stava facendo pipì sulla ruota dell'auto?
Vi è cascato nell'acqua il nuovissimo smartphone Galaxy S3 appena comprato in offerta speciale a 590 euro?
Non da più segni di vita la nuova Tv lcd Samsung 55 pollici che avete pagato 1.450 euro e non trovate più lo scontrino?
Vi sono cadute le chiavi nella fossa dell'ascensore?
Non siete riuscito ad accaparrarvi l'iphone 5 perchè l'ultimo lo hanno dato a Renzi il sindaco di Firenzi?
Avete appena saputo che Monti è disposto a guidare anche il prossimo governo?

Rilassatevi! Non fatevi venire il nervoso che porta sfiga!
Sedetevi all'aperto in giardino vicino alla vasca con i pesciolini e respirate lentamente e ad occhi chiusi. Respiri lenti e cadenzati nella posizione del fior di loto mentre gustate la musica dell'acqua della fontanella.
Se nel frattempo dovesse cadervi in testa una cacca di piccione, non dite parolacce! Ringraziate il buon Dio, invece, che le mucche non hanno le ali.
Sappiate che porta bene! Come pestare la cacca di cane.
Siatene felici e vedrete che la vita vi sorriderà!
Lasciatevi andare e fatevi portare dalla corrente. Tutto scorre. 
Questa è la vera forza della vita. 
Attaccatevi al destino e fatevi tirare
Tira più un pel di sfiga che un carro di buoi.

giovedì 13 settembre 2012

30 CI VORREBBE UN AMICO


Io al supermercato compro solo quello che mi serve e non mi faccio fregare da mille cose inutili. Per farvi capire che tipo sono, io sono uno che non si fa ipnotizzare dalla musica di radio Carrefour in sottofondo e poi si porta a casa intere pedane di olio extra vergine di oliva al 3 x 2 a 3,40 al litro o di passata verace quella con i semini e le pellecchie (bucce) in offerta speciale max 12 pezzi.
Noi al supermercato compriamo poca roba tipo i pisellini primavera Findus o il minestrone del contadino con 15 verdure scelte o la farina integrale per il pane fatto in casa o le olive e capperi per fare gli spaghetti olive e capperi o la pasta sfoglia o i legumi secchi o qualche altra cosa.
Perché io compro l’olio quello buono che manco ve lo dico quanto costa.
Lo vado a prendere ad un frantoio di un amico di un amico mio ed è quello buono che pizzica un po’ in gola ma si vede subito che è di qualità.
Come pure il vino. Ho un amico che lo fa veramente con l’uva e lo fa anche per me e me lo tiene anche in cantina al fresco durante l’anno così che me ne prendo un po’ alla volta.
E poi facciamo anche le bottiglie di pomodoro ad agosto.
Non so se sapete cosa vuol dire fare le bottiglie di pomodori. Ci si fa regalare tot cassette di pomodori ed il giorno prima si lavano le bottiglie che si mettono ad asciugare a testa in giù e poi il giorno dopo si lavano i pomodori, si fanno bollire, si passano nel passapomodori e si riempiono di sugo le bottiglie che poi si fanno raffreddare e si chiudono per bene avvitando stretto con i tappi nuovi. Poi le bottiglie si devono far bollire ed allora si sistemano in appositi bidoni sistemati sugli appositi treppiedi e si accende un apposito fuoco con apposita legna recuperata in appositi posti.
Alla fine festeggiamo tutti assieme con una bella tavolata nel cortile dell’amico mio.
Ovviamente ci vuole un cortile molto grande per fare tutte queste cose.
Ma io per fortuna ho tanti amici. Tra parenti ed amici ci scappa sempre quello che ha un grande cortile per fare il vino e le bottiglie di pomodoro.
Per l’olio ve l’ho già detto prima che c’ho un amico.
Ora per quest’anno sto a posto.
Devo fare solo le melanzane sott’olio che ve le spiego un’altra volta. Comunque se vi volete preparare è facile. Basta avere un amico con la casa in montagna che vi regala l’origano di montagna ed un amico a Soverato che vi regala il peperoncino di Soverato. Ovviamente ci vuole anche un amico che vi regali 2 o 3 cassette di melanzane felice di disfarsene perché quest’anno ne sono uscite tante.
Ora stiamo pensando di fare la marmellata di fichi che però non abbiamo mai fatto.
Ci vorrebbe un amico con tanti alberi di fichi ...
Drink!